PERSONAGGI ILLUSTRI

Il Beato Andrea (santo)
Appartenne all'ordine dei francescani; nel 1453 fu Guardiano dei Conventuali di Ferrara. Morì nel 1455 e poco dopo fu chiamato beato.

Bartolomeo Aristofilo Manfredi (umanista)
Originario di Valdinoce; nel 1481 fu chiamato da Sisto IV a succedere come terzo Bibliotecario della Vaticana a Bartolomeo Sacchi , detto il Platina.

Andrea Schiavone detto "il Meldola" (pittore)
Nacque a Zara dove il padre prestava servizio come connestabile sotto la repubblica veneta.
Le sue opere pittoriche sono presenti in importanti gallerie d'Arte europee ed americane. Morì a Venezia nel 1563.

Vincenzo Mastri (marinaio)
Fu nominato nel 1567 da Pio IV Comandante di tre galere col compito di salvaguardare l'Adriatico dalle incursioni dei pirati.

Gianandrea Dragoni (musicista)
Nacque a Meldola nel 1540.Fu discepolo e successore del Palestrina nella direzione della Cappella di S.Giovanni in Laterano. Autore rinomato di madrigali, canzonette, mottetti, salmi e messe a più voci. Morì a Roma nel 1598.

Bartolomeo Mastri (teologo e filosofo)


Frequentò il Collegio di S.Bonaventura a Roma. Nel 1647 fu eletto provinciale della Provincia Bolognese e resse la carica fino al 1650. Poi divenne Vicario Generale dell'Ordine Conventuale. Autore di opere imponenti e di rilevante qualità speculativa è esponente di primo piano del pensiero filosofico europeo del XVII secolo. Morì a Meldola nel 1673.

 

 



Marcantonio Mambelli detto" il Cinonio" (letterato)
Nacque a Forlì nel 1582 da genitori residenti a Fiordinano di Meldola ; appartenne alla Compagnia di Gesù .Tra i suoi scritti il più ricordato è quello intitolato "Osservazioni sulla lingua italiana" che costituisce in sostanza la prima grammatica della lingua italiana. Morì a Ferrara nel 1664.

Camillo Brunori (medico e poeta)
Nato da padre meldolese a Terni nel 1681; studiò medicina a Bologna. Esercitò a Gatteo, a Lugo ed infine a Meldola. Si distinse nella poesia trattando in versi la sua stessa arte medica. Morì nel 1765.

Francesco Torricelli (1723 - 1790)
Uditore Camerale, Consigliere e Capo del magistrato Fiscale del S.Ufficio. Raccolse molti documenti storici e amministrativi che , rilegati in 15 volumi , donò nel 1773 al Comune.



Felice Orsini (politico)

 

Nacque nel 1819 nel palazzo del Principe; frequentò l'università di Bologna e si iscrisse alla Giovine Italia. Nel 1844 fu arrestato e segregato prima a S.Leo e poi a Roma. Amnistiato nel 1846, fu inviato, nel 1849, dai triunviri della Repubblica Romana ad Ancona, ove fu benemerito della giustizia. Si distaccò poi dalle idee del Mazzini che giudicava "un imbelle idealista". Il 14 gennaio 1858 attentò alla vita di Napoleone III. Fu decapitato a Parigi il 13 Marzo 1858.





Antonio Montanari (politico)


Nato da umili genitori nel 1811; frequentò l'Università di Bologna . Nel 1847 fu direttore del settimanale "Il Felsineo". Nel 1848 fu eletto deputato al parlamento per il collegio di Bertinoro. Fu Ministro del Commercio nel governo presieduto da Pellegrino Rossi e resse ad interim il Ministero degli Interni quando Rossi venne assassinato. Seguì Pio IX a Gaeta quando il Papa fuggì da Roma. Quando intuì che la diplomazia vaticana stava assumendo un indirizzo meno liberale tornò a Bologna. Nel 1858 resse i Ministeri dell'Interno e della Pubblica Istruzione nel Governo Emiliano del dittatore L.C.Farini e contemporaneamente venne nominato rettore dell'Università di Bologna. Nel 1860 divenne Senatore del Regno e ricoprì tale carica fino al 1871. Ritiratosi a Meldola fu per molti anni Sindaco della città.
Morì il 6 aprile 1898.





Paolo Mastri (storico)

 

Autorevole cittadino meldolese, nato nel 1871 , morto nel 1944. Oltre ad essere un apprezzato notaio , dedicò gran parte della sua esistenza alla ricerca storica. Importanti le sue pubblicazioni sulla storia antica di Meldola.

 

 






Luigi Michelacci (pittore)

 

Nato nel 1879 a Meldola ; si trasferì nel 1891 a Firenze con la famiglia. Gli fu maestro Giovanni Fattori. Nel corso degli anni fu a Venezia , Parigi e Milano. Onorato dal collegio dell'Accademia fiorentina delle arti e del Disegno col titolo di Professore e di Corrispondente della Sezione Pittura. Stabilitosi definitivamente a Firenze vi morì nel 1959.




 

Olga Mambelli in arte Hesperia (attrice)

 

 

Nacque nel 1885 e Morì nel 1959. Dopo una lunga attività teatrale , si rivelò un'attrice cinematografica piena di creatività e straordinariamente duttile. Nel periodo che va dal 1912 al 1922 interpretò una settantina di film.

 




 

 

Don Giacomo Zaccaria (storico)

Nato nel 1904 e morto nel 1991. Dedicò la sua esistenza all'esercizio del ministero pastorale e alla ricerca storica. A lui si devono le accurate ricostruzioni della storia di Meldola.